Il killer di Craigslist - Informazioni sul crimine

John Williams 20-07-2023
John Williams

Craigslist è un sito web popolare tipicamente utilizzato per acquistare articoli o servizi; tuttavia, per Philip Markoff era uno strumento che gli permetteva di commettere crimini vivendo una doppia vita.

Philip Markoff è cresciuto in una piccola città di New York, dove si è distinto dal punto di vista accademico e ha partecipato a diversi gruppi e attività studentesche, tra cui la National Honor Society. Dopo il diploma, è diventato uno studente di medicina presso il campus di Albany della State University of New York. Markoff ha trascorso molto tempo concentrandosi sui suoi studi e facendo volontariato al pronto soccorso dell'ospedale di New York.Nel tempo libero, gli piaceva stare sveglio tutta la notte a giocare a poker con gli amici e aveva la reputazione di essere un giocatore serio che non prendeva alla leggera le sconfitte.

Nel 2005, Markoff ha incontrato Megan McAllister mentre facevano volontariato in ospedale. Entrambi erano studenti alla SUNY e sono diventati presto fidanzati al college. Markoff si è laureato in soli tre anni con una laurea in biologia ed è stato accettato alla facoltà di medicina dell'Università di Boston. Anche McAllister aveva intenzione di frequentare la facoltà di medicina, ma poiché non è stata accettata dalle scuole che desiderava, ha deciso di non frequentare la facoltà di medicina.Nel 2008, Markoff e McAllister si fidanzarono e fissarono la data del loro matrimonio per il 14 agosto 2009. McAllister si tenne occupata nell'organizzazione del matrimonio, mentre Markoff frequentava la scuola di medicina e i casinò, accumulando oltre 130.000 dollari di debiti.

Nell'aprile 2009, la polizia di Boston stava indagando su due distinte aggressioni a donne che avevano pubblicizzato servizi erotici online e avevano pianificato di incontrare il loro "cliente" in un hotel di lusso. Il 10 aprile 2009, la 29enne Trisha Leffler, una escort, è stata imbavagliata, legata e rapinata sotto la minaccia di un'arma da fuoco in un hotel Westin da un uomo che aveva risposto a un annuncio da lei pubblicato su Craigslist. Quattro giorni dopo, Julissa Brisman è stata ritrovataLa donna è stata uccisa all'ingresso della sua camera d'albergo Marriott. Sembrava che stesse cercando di respingere il suo aggressore, quando è stata colpita da diversi proiettili. Aveva messo un annuncio su Craigslist che offriva servizi di massaggio erotico e aveva fissato un appuntamento per incontrare un uomo di nome "Andy" nella sua camera d'albergo. La polizia ritiene che lo stesso aggressore sia collegato alla tentata rapina di Cynthia Melton, una donna che praticava massaggi esotici.Markoff aveva fissato un appuntamento per incontrarla in un hotel Holiday Inn di Rhode Island attraverso l'uso di un cellulare TracFone usa e getta. I tre incidenti erano simili in quanto il movente sembrava essere la rapina, gli attacchi erano a donne che offrivano servizi sessuali, gli appuntamenti erano ravvicinati e due delle donne erano state legate con corde di plastica.In tutto questo, la fidanzata di Markoff è rimasta all'oscuro di tutto, credendo che lui fosse "bello dentro e fuori".

Grazie ai filmati delle telecamere di sicurezza e alle prove elettroniche, la polizia ha stabilito che la persona interessata ai tre incidenti era un uomo giovane, biondo e pulito, alto circa un metro e ottanta. La polizia ha rintracciato un'e-mail inviata a Julissa in risposta al suo annuncio su Craigslist e la traccia elettronica l'ha condotta all'appartamento di Philip Markoff a Boston. La polizia ha seguito Markoff per diversi giorni e alla fine ha fermato il suo capo.È stato accusato di omicidio, rapina a mano armata e sequestro di persona. Durante le indagini nell'appartamento di Markoff, la polizia ha trovato una pistola, proiettili che corrispondono a quelli trovati nel caso Brisman, fascette di plastica, nastro adesivo, un computer portatile con comunicazioni a Brisman, diversi telefoni cellulari TracFone e diverse paia di biancheria intima femminile rubata.Dopo la scoperta delle prove, Markoff è stato chiamato in giudizio con l'accusa di omicidio e di possesso di armi per l'uccisione di Brisman; Markoff si è dichiarato non colpevole. Il processo di Markoff è stato rinviato a marzo 2011.

Inizialmente Megan McAlister era al fianco di Markoff e lo riteneva innocente, ma nel giugno del 2009 lo andò a trovare in carcere per porre fine alla loro relazione. Mentre era in carcere, Markoff fece diversi tentativi di suicidio senza successo; tuttavia, il 15 agosto 2010, Markoff fu trovato morto nella sua cella, un anno e un giorno dopo la data in cui avrebbe dovuto celebrarsi il suo matrimonio. Fu stabilito che aveva commessoLa ABC News ha riferito che Markoff ha "evidentemente usato un oggetto rasato come un rasoio per tagliarsi le arterie principali delle caviglie, delle gambe e del collo... ha coperto la testa con un sacchetto di plastica e si è infilato la carta igienica in gola in modo che le autorità carcerarie non potessero rianimarlo, poi si è coperto da capo a piedi con una coperta"."Megan" sul muro della sua cella con il sangue e ha messo foto di Megan in tutta la cella.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito:

Guarda anche: Charles Taylor - Informazioni sul crimine

Philip Markoff Biografia

Guarda anche: Rizzoli & Isles - Informazioni sui crimini

John Williams

John Williams è un artista esperto, scrittore ed educatore artistico. Ha conseguito il Bachelor of Fine Arts presso il Pratt Institute di New York City e successivamente ha conseguito il Master in Fine Arts presso la Yale University. Per oltre un decennio ha insegnato arte a studenti di tutte le età in vari contesti educativi. Williams ha esposto le sue opere d'arte in gallerie negli Stati Uniti e ha ricevuto numerosi premi e borse di studio per il suo lavoro creativo. Oltre alle sue attività artistiche, Williams scrive anche di argomenti legati all'arte e tiene seminari di storia e teoria dell'arte. È appassionato di incoraggiare gli altri ad esprimersi attraverso l'arte e crede che tutti abbiano la capacità di creatività.