L'effetto CSI - Informazioni sul crimine

John Williams 02-10-2023
John Williams

È stato detto da Campbell Law Observer in "The Thirteenth Juror: L'effetto CSI " che spettacoli televisivi come CSI hanno messo nella mente dei giurati dubbi irragionevoli che si traducono ovunque in assoluzioni ingiuste. L'effetto CSI, in parole povere, è la convinzione che i telefilm polizieschi influenzino le decisioni prese dai giurati nelle aule di tribunale. I procuratori e i giudici ritengono che i telefilm come CSI inducano i giurati a non essere in contatto con la realtà quando si tratta di prendere una decisione su un caso in tribunale.camera.

Si dice che i giurati siano fuori dalla realtà perché esigono prove scientifiche inoppugnabili. Campbell cita un caso di stupro del 2004 che mostra come il verdetto sia stato di non colpevolezza nonostante la prova del DNA, sotto forma di saliva, sia stata trovata sul corpo della vittima e gli oggetti dell'accusato siano stati trovati sulla scena del crimine. In base al commento di un giurato dopo il processo èIl giudice del caso lo ha confermato affermando: "Hanno detto di sapere da CSI che la polizia può fare test di questo tipo... Abbiamo il suo DNA... È ridicolo". Questo è l'effetto CSI all'opera.

Anche se ci sono casi come quello dello stupro descritto da Campbell che dimostrano l'esistenza dell'effetto CSI, ci sono ancora opinioni che affermano che non esiste. Nell'articolo "L'effetto CSI esiste davvero?" l'autore Donald E. Shelton, che è stato giudice penale per 17 anni, ci accompagna in un'analisi passo dopo passo dell'effetto CSI. Attraverso dati e ricerche Shelton ha concluso cheanche se nei giurati che hanno guardato CSI c'erano aspettative più alte non c'erano prove che dimostrassero l'esistenza dell'effetto CSI, i suoi risultati sono i seguenti:

- Nello scenario "ogni crimine", gli spettatori di CSI erano più propensi a condannare senza prove scientifiche se era disponibile una testimonianza oculare.

- Nei casi di stupro, gli spettatori di CSI avevano meno probabilità di condannare se non veniva presentata la prova del DNA.

- Sia negli scenari di effrazione che in quelli di furto, gli spettatori di CSI erano più propensi a condannare se c'erano testimonianze della vittima o di altri, ma non prove di impronte digitali.

Secondo Shelton, il sistema di giustizia penale deve adattarsi a questi cambiamenti nelle aspettative e può farlo in due modi. Un modo per farlo è soddisfare le aspettative dei giurati e fornire loro le prove che desiderano. Ciò richiede impegno, aumentando le risorse delle forze dell'ordine e dotando la polizia e le altre forze investigative delle più moderne attrezzature forensi.L'altra opzione è quella di dotare gli avvocati, i procuratori e i giudici delle informazioni di cui hanno bisogno per rispondere a questa aspettativa. Shelton dice anche che, quando necessario, si dovrebbe spiegare ai giurati perché c'è una mancanza di prove.

Una delle cose più difficili che un professionista forense deve affrontare nel corso della sua carriera è la testimonianza in tribunale come esperto. Non è raro essere messi in discussione in tribunale su molti argomenti, tra cui il proprio background, la propria formazione e la propria storia lavorativa. Per questo motivo, i professionisti si preparano in modo approfondito per il loro tempo in tribunale in vari modi. Molti di loro superano programmi di formazione rigorosi prima di poter essere autorizzatiPassano ore e ore ad aggiornarsi sulle ultime riviste e ricerche forensi, oltre a conseguire titoli di studio avanzati in materia di giustizia penale e scienze. La natura delle scienze forensi genera persone che si mettono sempre alla prova, imparando e contribuendo costantemente al settore.

Detto questo, molte persone hanno sperimentato l'"Effetto CSI", che ha portato a definirsi esperti del settore. Molti professionisti forensi hanno affrontato l'occasionale presenza di persone sulla scena del crimine che dicevano loro come fare il proprio lavoro, dicendo che "l'avevano visto fare in CSI", ma ce ne sono alcuni selezionati che portano le loro opinioni troppo in là, influenzando sia il campo della scienza forense che il settore della scienza forense.le vite delle persone sotto processo. Ci sono maggiori implicazioni dell'effetto CSI .

È il caso di Leigh Stubbs, una donna del Mississippi condannata a 44 anni di carcere sulla base di una testimonianza forense discutibile. La signora Stubbs è stata condannata per aver aggredito fisicamente la sua amica Kim Williams, nonostante l'assenza di prove fisiche. È qui che entra in scena Michael West, che porta con sé una reputazione di pratiche forensi losche e un curriculum gonfiato. Il curriculum del signor West affermava che luisi è autoproclamato esperto nei seguenti campi: modelli di ferite, tracce di metalli, residui di polvere da sparo, ricostruzione di colpi d'arma da fuoco, indagini sulla scena del crimine, schizzi di sangue, segni di utensili, graffi delle unghie, indagini del medico legale, miglioramento dei video e qualcosa chiamato "modelli di schizzi di liquidi".Il signor West non è stato per nulla modesto e si è affrettato a sottolineare di avere un tasso di errore pari a quello di Gesù Cristo. Ha cercato di confrontare le impronte dentali della signora Stubbs con le sole fotografie delle ferite della signora Williams. Il signor West è anche riuscito in qualche modo a migliorare i filmati di sorveglianza delle donne, producendo risultati che persino l'FBI ha dichiarato essere insufficienti per i dettagli.

A un certo punto del processo, il signor West ha detto all'aula che credeva che la signora Stubbs fosse lesbica, e ha persino usato le sue "conoscenze specialistiche" per affermare che era comune vedere questo tipo di violenza nelle relazioni omosessuali. Nonostante la testimonianza strana e palesemente falsa, la signora Stubbs è stata condannata a 44 anni di carcere, non avendo precedenti penali. Con l'aiuto del Progetto Innocenza, la signora èDiverse persone innocenti che il signor West ha mandato in prigione con la sua falsa testimonianza sono state scagionate o stanno facendo ricorso in appello.

In una recente operazione di sting è stato scoperto che Michael West forniva consapevolmente false informazioni forensi, eppure i suoi casi sono ancora oggi difesi dall'accusa. La presenza di Michael West nella scienza forense rende il lavoro del vero professionista molto più difficile, e sfortunatamente non è l'unico là fuori. Ci sono persone che testimoniano come esperti di impronte digitali, scene del crimineinvestigatori e persino coroner che hanno falsificato le loro credenziali e si sono adagiati sulla difesa. Se questo ha un effetto sulla scienza forense, ha un impatto molto maggiore sulla vita di coloro che sono veramente innocenti.

Guarda anche: Le Vedove Nere di Liverpool - Informazioni sulla criminalità

Per saperne di più sul caso Stubbs, vai qui.

Guarda anche: Confinamento in isolamento - Informazioni sul crimine

John Williams

John Williams è un artista esperto, scrittore ed educatore artistico. Ha conseguito il Bachelor of Fine Arts presso il Pratt Institute di New York City e successivamente ha conseguito il Master in Fine Arts presso la Yale University. Per oltre un decennio ha insegnato arte a studenti di tutte le età in vari contesti educativi. Williams ha esposto le sue opere d'arte in gallerie negli Stati Uniti e ha ricevuto numerosi premi e borse di studio per il suo lavoro creativo. Oltre alle sue attività artistiche, Williams scrive anche di argomenti legati all'arte e tiene seminari di storia e teoria dell'arte. È appassionato di incoraggiare gli altri ad esprimersi attraverso l'arte e crede che tutti abbiano la capacità di creatività.