Operazione Donnie Brasco - Informazioni sul crimine

John Williams 12-07-2023
John Williams

Giuseppe Pistone è un agente dell'FBI nato a Erie, in Pennsylvania, nel 1939. È noto per essersi infiltrato nella famiglia criminale dei Bonanno per conto dell'FBI, che fino a quel momento non aveva mai avuto un agente infiltrato in una delle famose Cinque Famiglie di New York.

Prima di andare sotto copertura, Pistone è stato mandato in una scuola per imparare a conoscere le gemme preziose e gli è stato dato lo pseudonimo di Donnie Brasco per poter andare sotto copertura come ladro di gioielli per le strade di New York. Quasi ogni sera si recava nei bar della zona, sperando che un membro della mafia locale potesse incontrarlo e accettarlo come socio della Famiglia Bonanno. Dopo essersi recato in un bar frequentato dalla Famiglia Bonanno, la moglie di un mafioso locale tentò di flirtare con Pistone, il quale rifiutò gentilmente le sue avances e disse alla moglie di Pistone: "Non è vero, non è vero".Questo era un segno per il barista che Pistone aveva compreso il codice della mafia e che non avrebbe tentato di sedurre la moglie di un mafioso.

In seguito, Pistone fu avvicinato da un uomo di nome Benjamin "Lefty" Ruggiero Pistone lo impressionò con i diamanti che aveva acquistato dal deposito prove dell'FBI e con la sua conoscenza dei gioielli. Ben presto "Lefty" fece di Donnie Brasco il suo nuovo socio in affari.

Guarda anche: Charles Taylor - Informazioni sul crimine

In qualità di socio della Famiglia Bonanno, Donnie Brasco (Pistone) ricevette l'ordine di eseguire quattro omicidi per conto di "Lefty". L'FBI aiutò Pistone a mettere in scena gli omicidi e di solito si limitava ad arrestare le persone e a tenere i loro nomi fuori dai giornali in modo che sembrasse che Pistone le avesse uccise. Ma presto Carmine Galante (capo della famiglia Bananno) fu giustiziato il 12 luglio 1979 e scoppiò una guerra tra i capi rivali della famiglia.

La guerra si inasprì nei due anni successivi, quando due capi locali, Dominick Napolitano e "Lefty" Ruggiero, uccisero tre dei principali capi della Famiglia Bonanno. Infine, per diventare un "uomo fatto" (il più alto onore della mafia) "Lefty" disse a Pistone che doveva uccidere Anthony Indelicato Quando Pistone disse all'FBI che aveva bisogno di inscenare questo omicidio, si rifiutarono di continuare l'operazione e allontanarono Pistone dall'incarico sotto copertura.

L'FBI aveva raccolto abbastanza informazioni dalle intercettazioni telefoniche e dalle conversazioni tra Pistone e i membri della mafia da poter arrestare e condannare più di 100 associati e mafiosi locali. La Commissione della mafia decise di ordinare un colpo a Joseph Pistone per mezzo milione di dollari a causa del fatto che era un agente dell'FBI sotto copertura. La Commissione aveva inoltre ordinato la morte di Napolitano eNapolitano fu citato per aver permesso a Pistone di infiltrarsi nella mafia e di fornirgli così tante informazioni. Napolitano fu citato per aver detto: "Non ho alcun rancore verso Brasco, volevo bene al ragazzo", poco prima di essere ucciso il 17 agosto 1981. Ruggiero stava andando a incontrare i capi locali quando fu arrestato dall'FBI. Se non fosse stato arrestato, sarebbe andato incontro alla sua stessa esecuzione.

In seguito all'Operazione Donnie Brasco, Joseph Pistone, sua moglie e le sue tre figlie vivono sotto falso nome in un luogo segreto sotto la protezione dell'FBI. La Commissione ha ora creato nuove regole che determinano chi può entrare a far parte della mafia. I nuovi membri devono uccidere qualcuno davanti a due uomini fatti e due membri di una famiglia devono garantire per quel socio con la propria vita.

Guarda anche: L'assassino del manico di scopa - Informazioni sul crimine

John Williams

John Williams è un artista esperto, scrittore ed educatore artistico. Ha conseguito il Bachelor of Fine Arts presso il Pratt Institute di New York City e successivamente ha conseguito il Master in Fine Arts presso la Yale University. Per oltre un decennio ha insegnato arte a studenti di tutte le età in vari contesti educativi. Williams ha esposto le sue opere d'arte in gallerie negli Stati Uniti e ha ricevuto numerosi premi e borse di studio per il suo lavoro creativo. Oltre alle sue attività artistiche, Williams scrive anche di argomenti legati all'arte e tiene seminari di storia e teoria dell'arte. È appassionato di incoraggiare gli altri ad esprimersi attraverso l'arte e crede che tutti abbiano la capacità di creatività.